una bellissima barca gialla semi arenata al tramonto

Non fidatevi delle boccole! 2


una bellissima barca gialla semi arenata al tramonto

Non fidatevi delle boccole!

Come controllarle, cosa fare in caso di usura
e quando affidarsi ad un professionista

Nella foto si vedono due boccole dei cavalletti di supporto degli assi portaelica di una barca: a sinistra la boccola usurata in basso, all’uscita verso l’elica, liscia e con le rigature poco marcate, mentre a destra, si vede la boccola nuova che sostituirà quella usurata.

due boccole nautiche una usurata e l'altra no

La funzione delle boccole (in cui un tubo di ottone contiene un tubo di gomma con dei lunghi solchi) è quella di guidare l’asse all’uscita dello scafo, prima dell’elica.

Se nel corso della navigazione si avvertono delle vibrazioni, ci sono buone possibilità che l’elica abbia preso un colpo o abbia delle pale intaccate o piegate, oppure che l’asse portaelica sia storto, oppure che le boccole siano usurate.

L’usura di questi pezzi può dipendere da due motivi base: l’asse portaelica e il motore non sono allineati, oppure la barca è rimasta ferma molto tempo in porto, per cui all’interno dei solchi nella gomma delle boccole si sono formate delle colonie di corallina, di natura calcarea.

Queste, al momento in cui si mette macchina avanti, vengono triturate dall’asse, smerigliando brutalmente la gomma delle boccole e causando le vibrazioni dell’asse, non più retto strettamente alla sua estremità.

La prova per sapere dove sta il problema è semplice: quando la barca viene a terra bisogna scuotere energicamente l’asse e vedere se questo presenta un lasco rispetto alla boccola, lasco che si manifesta con dei battimenti, scuotendolo. Altrimenti si può usare uno spessimetro per verificare i diversi laschi in alto e in basso, a destra e a sinistra, nella parte anteriore e nella parte posteriore: la misurazione in questo otto punti di solito viene fatta dai meccanici, per avere dei dati sicuri e tecnicamente corretti.

Se una boccola si é usurata bisogna sfilare l’elica, sfilare con un estrattore la boccola, prendendola ovviamente per la parte metallica, dopo aver svitato i grani che fissano la boccola al cavalletto di supporto. A questo punto si rimonterà la boccola nuova rimontando i grani, dopo aver fatto un foro poco profondo nella boccola, una volta a posto, per alloggiare la testa dei grani di fermo.

Evitate che la punta del trapano finisca per toccare la gomma!

Un altro inconveniente che può presentare una boccola è quello in cui la parte in gomma si scolla dal tubo esterno metallico e l’asse comincia a vibrare in una maniera particolarmente fastidiosa.

La cura è sempre la stessa: senza arrovellarsi troppo per capire perché la gomma si è sfilata dal tubo metallico, bisogna cambiare la boccola anche in questo caso.

Recentemente mi è capitata una cosa preoccupante: il proprietario di un bel fisherman americano, di fronte a due boccole in cui si era sfilata la gomma, mi ha detto che non le avrebbe cambiate (a fronte di una spesa ridicola) dato che aveva in previsione di mettere in vendita la barca. Pensava forse che un acquirente non si sarebbe accorto dei battimenti degli assi, maledettamente rumorosi? Mah!

Non prendete fregature!


 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 commenti su “Non fidatevi delle boccole!

  • luigi

    salve dovrei cambiare le boccole della mia barca modello mimi libeccio 25 cabin del 2001 dai meccanici ho avuto tante risposte che sono rimasto un po stordito nel senso che l’astuccio e resinato e la boccola che si trova all’interno vano non si cambia ma solo quello all’esterno ci vuole un estrattore speciale per togliere e solo i cantieri ne e in possesso non so come fare ce qualche schema come viene messo e togliere senza fare danni. grazie

    • Gino Ciriaci L'autore dell'articolo

      La ringrazio per avermi interpellato, ma mi dispiace doverle dire che la questione è di esclusiva competenza dei meccanici, ricordando che non è improbabile che effettivamente debba essere estratto tutto il tubo in cui si trovano le boccole.

      La prego di interpellare un meccanico, valido, nella Sua zona.

      Buon lavoro,